Caprilius

Caprilius è l’antico nome di Cavriglia, antico paese di origini romane un tempo popolato da pastori e capre. A questo luogo abbiamo dedicato il nome di questo vino prodotto da 100% Montepulciano, vitigno che nel Valdarno Superiore ha trovato un territorio che per le sue peculiarità permette di ottenere un vino unico nel suo genere.

Caratteristiche

Denominazione: Indicazione Geografica Tipica
Varietà Montepulciano 100%
Gradazione: 13,5% vol.
Temperatura di servizio: 18-20°C

Vigneti

I vigneti che danno vita al Caprilius fanno parte della tenuta, in particolare della parte di terreni che si estendono a ovest della Villa Seicentesca.
I Vigneti da cui nasce il Caprilius occupano un ettaro e, con la loro esposizione a sud/est sono posizionati a un’altitudine di 300 metri sul livello del mare. La tecnica di coltura, a cordone speronato, e la varietà delle uve (Moltepulciano 100%) coltivate fanno sì che Caprilius si presenti come un vino dal colore rosso rubino compatto, da profumo speziato, fruttato e balsamico e dal gusto tannico.

Vinificazione

Resa per ettaro: 45 quintali-ettaro
Vendemmia: Seconda decade di ottobre
Pressatura: soffice e immediata immissione in vasche di acciaio, 2 giorni a basse temperature prima di lasciar partire la fermentazione
Fermentazione: in vasche acciaio inox termocondizionati 28°/30° C
Macerazione: in vasche acciaio inox termocondizionati sulle bucce per circa 25/30 giorni
Fermentazione malolattica: totale in tonneaux
Affinamento: tonneaux di rovere francese 1/5 nuovi e 4/5 di 2°/3° passaggio. Legno Allier. Tostatura media
Durata affinamento: 18 mesi
Affinamento in bottiglia: 12 mesi
Bottiglie prodotte:
2600